La Sacca degli Scardovari è uno dei paesaggi più riconoscibili e caratteristici del Delta del Po: un ampio bacino che si estende per diversi chilometri nell’entroterra, affacciato sul mare e interessato dalla presenza delle tipiche cavàne dei pescatori (case costruite e sospese sull’acqua tramite palificazioni).

E’ composta da un vasto specchio d’acqua compreso tra le foci del Po di Gnocca e il Po delle Tolle. Per l’articolata conformazione idrogeologica, si tratta di un ambiente ideale per la proliferazione e la coltivazione di cozze, vongole e ostriche, che qui trovano uno dei luoghi di più intenso allevamento. La sacca, separata dal mare da lidi sabbiosi, sorge in uno degli scenari paesaggistici più affascinanti del Delta

Il suo nome deriva dalla “scardova” (o scardola), un pesce molto abbondante in zona verso la fine del Settecento.

Ma per scoprire i segreti di questa zona, niente di meglio che andare in bicicletta seguendo i sentieri, immergendosi nel silenzio per ammirare ed ascoltare i suoni della natura godendo a pieno in rilassanti scenari paesaggistici, vivendo a 360 gradi gli aspetti rurali del territorio del delta e raggiungere così l’Oasi di Ca’ Mello, situata lungo la Sacca degli Scardovari all’interno del Parco Regionale Veneto del Delta del Po. Testimonianza di un delta d’altri tempi, quando il vecchio e scomparso Po di Camello, scorreva sull’isola della Donzella e andava a sfociare in laguna.

Quando: 8 maggio 2022, escursione aperta a tutti

Difficoltà: 65 km ( A/R ) – facile tutti pianeggianti e asfaltati.

Capogita: Roberto Spiga 340 894 5459 e Renzo Toni 335 656 6319

Ritrovo: presso il Parcheggio del mercato a Castenaso ( vicino caserma carabinieri ) ore 7:45 con partenza ore 8:00 per andare a Gorino ( Km. 120 circa).

Mezzo: auto + bici, proponiamo carsharing, possibilità di caricare le bici sul furgone Valli Bolognesi al costo di 13,00 € (disponibilità 10 bici circa )

Quota iscrizione: per i soci Fiab 4,00 € per i non soci 5,00 € ( ass. RCvT + infortuni )

Pranzo: al sacco o presso lo stabilimento Bagno Celeste alla Barricata ( spaghetti ai frutti di mare + frittura di pesce), prezzo da concordare in base ai partecipanti, comunque cifre non eccessive.

Rientro: ritorno al parcheggio di Gorino verso le ore 17.00 e arrivo a Castenaso alle 18.30/ 19.00

Modalità iscrizioni: obbligatoria e non oltre il sabato 30 aprile compilando il seguente modulo Sacca degli Scardovari

Per quel giorno verrà fatta una chat che servirà per lo scambio di informazioni, foto etc..

Prestare attenzione a:

  1. Controllare bene lo stato della vostra bici prima di partire: copertoni, cambio, catena, freni e luci.
  2. Avere con voi camera d’aria di scorta adatta alla vostra bici 
  3. Il casco è assolutamente raccomandato  
  4. Si raccomanda la puntualità, nel rispetto di tutti i partecipanti dell’escursione
  5. Per la buona riuscita delle gite serve la collaborazione di tutti i partecipanti e la disponibilità a affrontare qualsiasi imprevisto con buonsenso e buonumore. 
  6.  Rispetto delle norme anti COVID

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Il contenuto è protetto !!